«In una costellazione con conflitti meno intensi, come nel caso di Chopin, la sovrapposizione dei due conflitti si manifesta nei repentini mutamenti d’umore lamentati dai suoi amici e conoscenti, ma soprattutto nella sua produzione musicale. Quindi, se è vero che ogni opera rappresenta l’andamento di un conflitto, è altrettanto vero che la presenza di due o più conflitti nell’esperienza di un autore si riflette nell’opera stessa. E poiché l’opera comprende e rappresenta tutti e tre i livelli, non è pensabile che le cosiddette “malattie psichiatriche” possano prescindere dal decorso sincrono sugli altri due livelli, pur più difficilmente riscontrabili e comprovabili.»



Questo testo è tratto da:

“Per una Musica biologicamente sensata nell’ottica della Nuova Medicina Germanica”

di Giovanna Conti, Ediciones de la Nueva Medicina, España, 2007.

©2007-2014 by Giovanna Conti/Dr. Ryke Geerd Hamer

Tutti i diritti riservati-Alle Rechte vorbehalten-All rights reserved

Criteri di formazione musicale

secondo Le Melodie Arcaiche®

Questo video è tratto da:

“Per una Musica biologicamente sensata nell’ottica della Nuova Medicina Germanica”

di Giovanna Conti, Ediciones de la Nueva Medicina, España, 2007.

©2007-2014 by Giovanna Conti/Dr. Ryke Geerd Hamer

Tutti i diritti riservati-Alle Rechte vorbehalten-All rights reserved

Integrare la performance musicale

con le Cinque Leggi Biologiche della Natura

I COR S I

La formazione è rivolta a studenti e docenti che hanno interesse ad approfondire e razionalizzare l’aspetto scientifico dell’interpretazione pianistica e cameristica in modo del tutto inedito.

«[…] La scuola tradizionale segue il metodo empirico, nel quale lo studente cerca di raggiungere ideali e modelli musicali imposti dal maestro. Invece, ogni studente è un’unità biologica, psichica e sociale. Il maestro deve rispettare la presenza di queste tre parti della personalità dell’alunno se vuole conseguire migliori risultati. Non è il culto della personalità dell’esecutore ciò che importa, ma l’esaltazione dell’opera in sé.»

Américo Pascual Caramuta.


Intervista sul quotidiano "Clarín", Buenos Aires, 31/12/1980.


LO S COPO

Permettere all’interprete di ampliare la sua conoscenza ai fini di:

_condurre con maggiore competenza e agio la fase di studio/insegnamento;

_diminuire la fatica sia muscolare che cerebrale dell’apprendimento/insegnamento;

_arricchire l’interpretazione del proprio repertorio dal punto di vista tecnico ed espressivo;

_offrire prestazioni più frequenti e qualitativamente superiori;

_esplorare/innovare i processi di comunicazione che sono alla base della forma e dell’interpretazione musicale.

Pedagogia musicalePedagogia_musicale.html
Rassegna stampaRassegna_stampa.html
LibriLibri_Sibelius.html
ContattiContatti_Sibelius.html
Torna alla
FenometologiaFenometologia.html
Home Associazione SibeliusHome_Sibelius.html
AttivitàAttivita.html
Prossimi eventiProssimi_eventi.html
LibriLibri.html
Rassegna stampaRecensioni.html
Galleria fotograficaGalleria_fotografica.html
Eventi in archivioEventi_in_archivio.html
ContattiContatti.html
I nostri linkLink.html
Fenomenologia
della tecnica pianisticaFenomenologia_della_tecnica.html
FenometologiaFenometologia.html