FormazioneFormazione.html
AttivitàAttivita.html
Prossimi eventiProssimi_eventi.html
LibriLibri.html
Rassegna stampaRecensioni.html
Galleria fotograficaGalleria_fotografica.html
Eventi in archivioEventi_in_archivio.html
ContattiContatti.html
I nostri linkLink.html
Fenomenologia
della tecnica pianisticaFenomenologia_della_tecnica.html
Pedagogia musicalePedagogia_musicale.html
Rassegna stampaRassegna_stampa.html
LibriLibri_Sibelius.html
ContattiContatti_Sibelius.html
Home Associazione SibeliusHome_Sibelius.html
Un progetto che attraverso

Le Melodie Arcaiche®
di Giovanna Conti

inserisce l’uomo 
(e fenomeno)
nella sua reale
dimensione evolutiva

in un excursus
tra matematica
e stelle...
Una nuova
appassionante
ricerca
che fonde

La fenomenologia della
tecnica pianistica
compendiata dal Maestro      ______

Le cinque leggi biologiche
scoperte dal Dr. Hamer

L’etologia umana
del Prof. Eibl-Eibesfeldt

Quando Giovanna pubblica “Per una Musica biologicamente sensata nell'ottica della Nuova Medicina Germanica”, il dottor Hamer nella prefazione scrive: «alla giovane pianista italiana Giovanna Conti va il merito di questa scoperta. Lei stessa si “ammalò” in seguito a un conflitto biologico e la si voleva operare e “trattare”. Ma venne a conoscenza della Germanica e la comprese nel giusto modo [...] Scoprì che la maggior parte delle opere musicali classiche procedono di pari passo con le Cinque Leggi Biologiche! È stata, anche e specialmente perché coinvolta in prima persona [...] l'unica musicista che ha capito in modo totale e completo la Germanica».


Quando si rompono le dighe della cosiddetta “scienza” (senza coscienza), la conoscenza dilaga e l'intuizione permette nuovi collegamenti “tra il fantastico e lo scientifico”.

In questa nuova agile opera, Giovanna mette in rapporto gli insegnamenti del padre, Beniamino Conti - «se ti interessa davvero capire come stanno le cose, non devi mai dimenticare che viviamo in un campo magnetico» - con la sua esperienza musicale, la Nuova Medicina e l'eredità del suo maestro.

E c'è anche un excursus tra le stelle...


Buona lettura a tutti,

Giuseppe Sartori


dalla prefazione del libro “Fenometologia della musica. L’uomo e la sua Melodia Arcaica: fenomeno tra i fenomeni”

di Giovanna Conti

Informazioni:

info@associazionesibelius.org

+39 0525 823057

La scienza al servizio della comunicazione, quindi della musica, rappresenta il compromesso a cui il progetto Fenometologia s’ispira, nel tentativo di rispettare ciò che la Natura suscita nell'essere umano, nella musica e nella scienza.
Il profondo sentimento che non a caso identifichiamo col concetto di “Madre Natura”, e che imitiamo seppur inconsciamente proprio come un bambino fa con la sua mamma, ci sfugge ogni volta che ci inabissiamo nella presunzione di correggere, migliorare, illudendoci di crearla e distruggerla, la Natura stessa. Ma tale presunzione, se teniamo buona la metafora materna, non è che la manifestazione della nostra sofferenza per essere a nostra volta, e a partire dallo stato embrionale, giudicati anziché accolti, corretti anziché edotti, spinti anziché accompagnati, repressi anziché compresi.

                                                ebbe l'intelligenza e il coraggio di sfidare, già negli anni '70, la vetustà del pianismo accademico, fondando e sviluppando la sua Fenomenologia sul rispetto dell'interprete come individuo costantemente on-line, ovvero in comunicazione con il resto del cosmo. La performance strumentale non è più una semplice esibizione, ma una disposizione dell'interprete (e di conseguenza del pubblico) al rispetto dello spirito e del corpo come mezzi di comunicazione; la Fenomenologia porta verso la naturale attitudine dell'individuo alla condivisione col resto dell'universo.
Caramuta fu definito da alcuni periodici “il pianista dal suono spirituale”, quasi che la sua arte fosse una sorta di stregoneria; in realtà, il segreto del suono di Caramuta e del suo successo a tutti i livelli (dalla carriera di solista a quella come didatta) risiede in un profondo rispetto della natura umana, derivato da un'estesa conoscenza delle leggi fisiche e matematiche che governano il cosmo e tutto ciò che vi è compreso.

Ora, a partire dalla classificazione dei programmi SBS operata dal dottor Hamer, passando dalla classificazione delle espressioni sonore redatta dal M° Caramuta, per approdare alla classificazione dei comportamenti arcaici documentata soprattutto dal professor Eibl-Eibesfeldt, è possibile derivare ed interpretare il proposito del compositore. Tale proposito diviene atto nel momento stesso in cui viene “secolarizzato” dall'interprete, che ne fa dono ad un pubblico cui finalmente è concesso di uscire dal caos della scienza (ufficiale) per sostare, giusto il tempo di un'opera, nel naos della Natura, allo stesso modo in cui un embrione sosta nel ventre di una madre accogliente e senza aspettative cosiddette “sovrastrutturali”.
Infine, ma non ultima, la spirale logaritmica e la sua applicazione/ripetizione nell'opera musicale rappresentano la misura estetica e formale di questa ricerca...

Giovanna Conti
Fenometologia della musica. L’uomo e la sua Melodia Arcaica: fenomeno tra i fenomeni, Azzali Editore, Parma, 2012.
La musica e l’uomo
s’incontrano tra
le stelle

Fenometologia della Musica

Guarda gli altri video quiEventi_in_archivio.htmlEventi_in_archivio.htmlshapeimage_21_link_0
Ascolta l’intervista: Podcast > I protagonisti > Giovanna Conti - Pianistahttp://www.radiomozartitalia.com/http://www.radiomozartitalia.com/shapeimage_22_link_0
su radiomozartitalia.comhttp://www.radiomozartitalia.com/http://www.radiomozartitalia.com/shapeimage_23_link_0
CaramutaAmerico_Pascual_Caramuta.htmlshapeimage_24_link_0
Américo Pascual CaramutaAmerico_Pascual_Caramuta.htmlshapeimage_25_link_0